16enne ferito: carcere per la banda – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 06 MAG – Il gip di Tivoli ha confermato il
fermo ed emesso la misura cautelare in carcere per i due
maggiorenni fermati il 3 maggio scorso, assieme ad un minorenne,
dai carabinieri in relazione al tentativo di rapina in una
villetta di Monterotondo nel corso della quale è rimasto ferito
un altro componente della banda, un ragazzo di 16 anni, di
origine albanese, raggiunto da alcuni colpi sparati da Andrea
Pulone, figlio del proprietario della abitazione.
Il gip ha convalidato il fermo disponendo il carcere per
Zoran Radoselievic, 19 anni di origine serba e Vasile Mattei, 34
anni cittadino romeno. La posizione del minore, affidato al
centro di prima accoglienza di via Virgina Agnelli, è alla
attenzione della procura minorile di Roma. I tre, davanti al pm,
avevano ammesso di essere gli autori del tentato furto. Nei loro
confronti l’accusa è di tentato furto pluriaggravato. A carico
di Pulone la Procura, invece, contesta il reato di eccesso
colposo di legittima difesa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA