18enne ucciso: 16 anni ai due minorenni – Ultima Ora


(ANSA) – CAGLIARI, 4 LUG – Sedici anni di reclusione ai due
giovanissimi, un ragazzo e una ragazza che al momento del
delitto avevano 17 e 16 anni, accusati di aver partecipato
all’omicidio di Manuel Careddu, il 18enne massacrato sulle rive
del lago Omodeo l’11 settembre 2018 per 400 euro di hascisc e
marijuana di cui pretendeva il pagamento. E’ la pena inflitta
dalla giudice del Tribunale per i minori di Cagliari Michela
Capone, due anni in meno della richiesta della Procura.
   
La sentenza è stata emessa dopo oltre 4 ore di camera di
consiglio. Un verdetto molto articolato, che ha preso quasi
quarto d’ora di lettura a cui il pubblico non ha potuto
assistere perchè tutte le udienze si svolte a porte chiuse. Le
attenuanti generiche sono state ritenute prevalenti, da qui lo
sconto di due anni rispetto alla pena minima prevista per
l’omicidio premeditato. Presenti i familiari della vittima, tra
cui la madre e la nonna.
   
I due ragazzi sono stati quindi condannati per omicidio
volontario premeditato e soppressione di cadavere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA