Appello, non luogo procedere per i Bossi – Ultima Ora


(ANSA) – MILANO, 23 GEN – La Corte d’Appello di Milano ha
disposto il non luogo a procedere per Umberto Bossi e il figlio
Renzo imputati per appropriazione indebita con l’ex tesoriere
Francesco Belsito. Per quest’ultimo ha rideterminato la condanna
a un anno e 8 mesi e 750 euro di multa pena sospesa. La Lega
aveva presentato querela nei confronti di Belsito ma non dei
Bossi. “Sicuramente grazie a Salvini e alla Lega – ha commentato
Renzo Bossi – i quali hanno valutato i documenti delle indagini
e hanno visto che le spese a me imputate non sono state pagate
dal partito”.
   




https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml