Armani, controcorrente con colore – Ultima Ora


(ANSA) – MILANO, 21 SET – La sfilata di Giorgio Armani
lancia il sasso nello stagno dell’imperante ritorno all’ordine
borghese e lo fa con una collezione che – dice lui – “è
portabile” sì, ma ha quel “colpo d’ala” che non passa certo
inosservato. Basta vedere i colori scelti per la prossima
estate: una sinfonia di rosa e di azzurri come acquarellati,
resi scintillanti da ricami e cristalli, ma che diventano
contemporanei in abbinata con il nero. O le forme, sempre
rigorose, ma anche fluide e femminili. E gli accessori, mai così
protagonisti: grandi, plastici, quasi futuristici. Lui, che ha
sempre sostenuto che la moda “deve essere a uso della gente, e
non dei giornali o dell’estro dei designer”, oggi ha voluto dare
un “tocco in più”: “ho letto una frase molto carina, che andare
controcorrente – sottolinea – è dei grandi. Quando vedi qualcosa
che diventa di dominio pubblico, hai voglia di uscire fuori da
questa cosa, di reagire, di dimostrare che puoi rimanere
nell’accettabile pur proponendo delle idee”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA