Attivista italiano arrestato a Hebron – Ultima Ora


(ANSAmed) – TEL AVIV, 7 FEB – Due attivisti della ong
International Solidarity Movement, di cui uno italiano, sono
stati arrestati dalle forze israeliane mentre erano vicino alla
scuola principale di Cordoba in Shuhada Street, nel centro di
Hebron, in Cisgiordania. Il fermo è stato confermato dal
Consolato italiano generale a Gerusalemme, che si sta
interessando del caso. L’altro attivista fermato appartiene alla
stessa organizzazione di cittadinanza Usa. L’agenzia palestinese
Wafa ha spiegato che i due volontari “sono stati arrestati
mentre erano nei pressi della scuola elementare Cordoba, che si
trova vicino alla colonia ebraica ‘Beit Hadassah’, per garantire
l’uscita degli studenti”. Fino a poco tempo fa, ha spiegato la
Wafa, nello stesso posto erano al lavoro gli osservatori
internazionali della Tiph (Temporary international presence in
Hebron), di cui facevano parte i carabinieri italiani. Missione
scaduta il 31 gennaio scorso dopo che il premier israeliano
Benyamin Netanyahu non ha rinnovato l’accordo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml