Callas e Pasolini a 50 anni da ‘Medea’ – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 30 MAR – E’ il due aprile del 1939,
esattamente 80 anni fa, quando sul palcoscenico del Teatro
Olympia di Atene debutta sedicenne nel suo primo ruolo, la
Santuzza di ”Cavalleria rusticana”, Mariana Kalogeropoulos che
diverrà celeberrima col nome di Maria Callas e tre decenni dopo
sarà la protagonista del film ”Medea” di Pier Paolo Pasolini
che arriva nelle sale il 27 dicembre del 1969, giusto quindi 50
anni fa. Fu l’ultima sua interpretazione, risalendo al 1965 le
sue precedenti comparse da protagonista a Londra e Parigi in
”Norma” e ”Tosca”, cui poi seguirono solo i concerti del
tour in cui duettava con Giuseppe di Stefano nel 1973 e ’74. La
Divina morirà a Parigi il 16 settembre 1977.
   
La sua insegnante di allora, Elvira De Hiadlgo, soprano
d’agilità del bel canto, parlava di ”qualità interpretative
impressionanti” e di ”sguardo e mani magiche e comunicative”.
   
Poi arriva la guerra e bisogna aspettare il 1945 perché possa
tornare in America, dove è nata e vive la famiglia, quindi nel
’47, in Italia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA