Chiude Dream Market, il più grande mercato del ‘dark web’ – Internet e Social


Chiuderà a fine aprile Dream Market, il canale più sviluppato del dark web, il mercato sotterraneo di Internet accessibile solo con determinati software. L’annuncio, come riporta il sito zdnet.com, è avvenuto lo stesso giorno in cui Europol, Fbi e funzionari della Dea hanno annunciato decine di arresti e un massiccio giro di vite contro il traffico di droga nel web nascosto.

L’avviso di chiusura è apparso sull’homepage di Dream Market, secondo alcuni esperti di intelligence potrebbe anche essere una mossa delle forze dell’ordine per tenere d’occhio in questo lasso di tempo gli utenti di questo mercato oscuro. Sul dark web avvengono in anonimato traffici illeciti di droga e armi, che sul web sarebbero più facilmente tracciabili, ma anche scambio di materiale pedopornografico e i nostri dati frutto di attacchi cybercriminali. Secondo il Rapporto Clusit 2015, il giro d’affari del dark web si attesta tra i 300mila e i 500mila dollari al giorno.

Dream Market era in piedi dal 2013 e dopo la chiusura di Silk Road da parte delle forze dell’Ordine Usa, piattaforma che prima dominava il web oscuro, è diventato il principale mercato di traffici illeciti. La piattaforma ha giustificato la chiusura con problemi tecnici dovuti ad un attacco hacker.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA