Codacons, una class action contro Apple – Hi-tech


(ANSA) – ROMA, 20 MAG – E’ stata avviata, attraverso una
formale diffida inviata all’azienda, una class action del
Codacons contro Apple. Lo rende noto l’associazione dei
consumatori, spiegando che al centro dell’iniziativa legale ci
sono alcuni problemi degli iPhone 7, riscontrati da numerosi
utenti dopo un aggiornamento del software iOS.
   
I consumatori, a seguito dell’aggiornamento 12.2 sui modelli
di telefonino iPhone 7 e iPhone 7 Plus, hanno denunciato
l’insorgenza di problemi determinati dall’improvvisa
disattivazione del microfono, spiega il Codacons.
   
“I consumatori lamentano il fatto che, dopo essersi rivolti
ai centri di assistenza Apple, viene incomprensibilmente
proposto loro, se il telefono non è in garanzia, il pagamento
della riparazione dell’apparecchio o, in alternativa, di
effettuare una permuta per l’acquisto di un nuovo dispositivo”,
si legge nella nota del Codacons, che ha diffidato Apple “a
ripristinare senza spese per il consumatore i dispositivi
difettosi ancorché non coperti da garanzia”.
   
Se entro 15 giorni Apple non adotterà misure in tal senso, la
class action Codacons – conclude la nota – proseguirà con la
citazione dell’azienda in tribunale.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA