Concessioni e trivelle: Conte, si cambia – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 9 SET – “Renderemo più efficiente e razionale
il sistema delle concessioni operando una progressiva e
inesorabile revisione di tutto il sistema. Quanto al tema di
concessioni autostradali avviato a seguito del crollo del ponte
Morandi, porteremo a completamento il procedimento senza nessuno
sconto per gli interessi privati, avendo quale obiettivo
esclusivo la tutela dell’interesse pubblico e la memoria delle
43 vittime, una tragedia che rimarrà una pagina indelebile della
nostra storia patria”. Lo dice il premier Giuseppe Conte
intervenendo in Aula alla Camera. Parole che hanno ricevuto
applausi convinti dai banchi del M5S mentre quelli arrivati dai
banchi del Pd sono risultati meno unanimi e decisi.
   
“Siamo determinati – prosegue Conte – a introdurre una
normativa che non consenta più il rilascio di nuove concessioni
di trivellazione per estrazione di idrocarburi. Chi verrà dopo
di noi, se mai vorrà assumersi l’irresponsabilità di far tornare
il Paese indietro, dovrà farlo modificando questa norma di
legge”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA