Da Ibm 3 progetti con AI contro i tumori – Hi-tech


(ANSA) – ROMA, 25 LUG – Tre progetti basati sull’intelligenza
artificiale per studiare i tumori sono stati distribuiti
liberamente dalla Ibm, lasciando a chiunque la possibilità di
utilizzarli e modificarli. Lo ha annunciato la stessa azienda,
che in questi giorni presenta i progetti alla European
Conference on Computational Biology (ECCB)in corso a Basilea.
   
I progetti servono a fare ricerca sui meccanismi molecolari
che sono alla base dello sviluppo dei tumori e su possibili
terapie. Il primo, chiamato PaccMann, serve a predire la
possibile efficacia di una terapia e i meccanismi di azione, e
permette ad esempio di scandagliare ampi database di molecole a
caccia di possibili farmaci.
   
Il secondo, Interact, è uno strumento per estrarre
automaticamente informazioni sull’interazione tra proteine da
tutte le riviste scientifiche, un compito difficile da fare ‘a
mano’, sottolinea Ibm, visto che ogni anno escono almeno 17mila
articoli sull’argomento.
   
Pimkl, infine, prevede la progressione del tumore dai dati
molecolari ottenuti dai test sul tessuto tumorale. “Il nostro
obiettivo – scrive l’azienda – è di migliorare la comprensione
del cancro per fornire a industria e accademia gli strumenti che
un giorno potrebbero portare a nuovi trattamenti”. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA