“Dopo ko Champions a casa per 10 giorni” – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 29 LUG – “La peggiore notte della mia carriera”.
   
L’aver raggiunto la finale Champions ma averla però persa non
ripaga Mauricio Pochettino che ci torna sù in un’intervista allo
‘Standard’. “È stato il momento peggiore della mia carriera.
   
Sono andato a casa e non sono uscito per 10 giorni – dice – Dopo
la sconfitta avevo bisogno di tornare a casa, il giorno dopo
sono andato in treno da Madrid a Barcellona. Lì ci sono rimasto
10 giorni e non volevo più andarmene”, ammette Pochettino che
dice di aver cercato distrazioni ma senza riuscirci granchè: “Ho
provato a giocare a golf, ma ho solo colpito le palline. La mia
famiglia ha cercato di tirarmi su di morale ma anch’essa era giù
di corda quanto me”, ha confessato Pochettino che paragona il ko
contro i Reds all’eliminazione dell’Argentina ai Mondiali del
2002: “Questi sono i due peggiori momenti della mia carriera.
   
Durante le vacanze è peggio perché ci pensi tutto il giorno, ma
quando inizi ad allenarti ti lasci tutto alle spalle e il ‘fuoco
interiore’ ritorna ad accendersi”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA