Dopo minacce nomadi rinunciano a casa – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 19 SET – Sarebbe stata anche minacciata la
famiglia di nomadi che stamattina si era recata a Tor Bella
Monaca, alla periferia di Roma, perché assegnataria di una casa
popolare. La famiglia ha presentato poco fa denuncia ai
carabinieri che ora indagano sulla vicenda. La famiglia ha
riferito di essere stata minacciata da un gruppetto di cinque o
sei abitanti che volevano farli desistere dall’entrare nell’
abitazione. Sul posto i carabinieri della stazione Tor Bella
Monaca. Secondo quanto si è appreso, quando un addetto dell’Ater
è arrivato in via Santa Rita da Cascia per dare l’alloggio alla
famiglia, alcuni abitanti si sono riuniti in strada e hanno
manifestato contro l’assegnazione della casa popolare. Poco dopo
la famiglia è andata via.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA