Europee: FB, ‘war room’ contro le bufale – Internet e Social


(ANSA) – ROMA, 6 MAG – In vista delle elezioni europee di
fine maggio, Facebook ha aperto una “war room”, una sala
operativa in cui decine di persone lavorano per contrastare la
diffusione di fake news volte a orientare l’opinione pubblica.
   
La sala, allestita nella sede di Facebook a Dublino, ricalca
quella predisposta negli Stati Uniti l’anno scorso, per vigilare
sulle elezioni di metà mandato, e quella creata a Singapore per
le più recenti elezioni indiane.
   
Come raccontano il Guardian e il New York Times, tra le
testate che hanno visitato la “war room” europea, sono una
quarantina le persone chiamate a monitorare cosa accade su
Facebook. Questi dipendenti, coadiuvati da team di esperti,
hanno il compito di ripulire il social da fake news, account
falsi e interferenze estere. Il controllo avviene nelle diverse
lingue parlate nei 27 Paesi (28 con il Regno Unito) che tra il
23 e il 26 maggio andranno a votare per rinnovare il Parlamento
Ue.
   
“Stiamo affrontando una sfida di sicurezza. Ci sono una serie
di attori che vogliono manipolare il dibattito pubblico”, ha
spiegato Nathaniel Gleicher, responsabile della sicurezza
informatica di Facebook. Tuttavia, ha osservato, “in una
situazione del genere una singola organizzazione non basta. C’è
bisogno del maggior numero possibile di persone concentrate sul
problema”.
   
La “war room” è l’ultima mossa di Facebook per proteggere il
dibattito pre-elettorale in Ue. Nei mesi scorsi la società di
Mark Zuckerberg ha rafforzato le regole sulle inserzioni
politiche per evitare che la pubblicità sia usata da Paesi terzi
per interferire nelle elezioni, come accaduto con i post di
troll russi durante le Presidenziali Usa del 2016.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA