Ex manager Thyssen lascia il carcere – Ultima Ora


(ANSA) – TERNI, 20 FEB – Condannato definitivamente a sei
anni e tre mesi di reclusione per l’incendio allo stabilimento
ThyssenKrupp di Torino nel quale morirono sette operai, l’ex
manager Marco Pucci ha ottenuto l’affidamento ai servizi sociali
e ha potuto lasciare il carcere di Terni dove era detenuto dal
maggio del 2016. Lo ha appreso l’ANSA da diverse fonti in città,
dove risiede con la famiglia. L’incendio di Torino avvenne il 6
dicembre 2007.
   
La misura alternativa alla detenzione è stata disposta dal
tribunale di sorveglianza già da qualche mese.
   
Pucci (all’epoca dei fatti di Torino responsabile commerciale
dell’area marketing e successivamente per un periodo
amministratore delegato dell’Ast di Terni) già nel giugno 2017
aveva ottenuto la possibilità di svolgere un lavoro esterno al
carcere, come consulente in un’azienda del posto, con obbligo di
rientro in cella alle 18.30. Ha anche chiesto la grazia al
presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml