Formigoni, Pg ricorre contro domiciliari – Ultima Ora


(ANSA) – MILANO, 31 LUG – Non c’è il requisito della
“collaborazione impossibile”. Lo sostiene la Procura Generale di
Milano nel ricorso per Cassazione depositato oggi contro il
provvedimento con cui il 22 luglio il Tribunale di Sorveglianza
ha concesso a Roberto Formigoni di espiare la pena di 5 anni e
10 mesi inflitta per la vicenda Maugeri in detenzione
domiciliare. L’avvocato generale Nunzia Gatto ha chiesto alla
Suprema Corte di annullare l’ordinanza con rinvio per un nuovo
esame del caso allo stesso Tribunale di Sorveglianza.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA