Gmail testa la posta programmata – Software e App


(ANSA) – ROMA, 21 MAR – Gmail, il servizio di posta
elettronica di Google sta per compiere 15 anni, fu lanciato il
primo aprile 2004, e lavora ad una novità: si potrà programmare
l’invio di una email dall’app stessa. Stando al sito 9to5Google
il codice dell’ultima versione dell’app fa riferimento alla
funzione Scheduling email. Un messaggio con data di invio futura
non verrà conservata soltanto sul dispositivo da dove è generata
ma resterà anche in attesa sui server di Google, pronta a
partire anche se l’utente sarà privo di connessione a Internet.
   
Quando la funzione sarà attiva si potrà programmare l’invio
futuro di un email e si potrà anche tornare indietro nella
spedizione finché si è in tempo. Gli utenti potranno scegliere
di programmare il messaggio nei due minuti a seguire e fino ad
un massimo di 50 anni. Gmail è stata lanciata il primo aprile
del 2004, allora offriva 1 GB di spazio personale quando gli
altri servizi al massimo arrivavano a qualche decina di MB. Il 2
aprile, come annunciato va in pensione Inbox, l’app per la posta
che lascerà il posto a Gmail.
   
Attualmente l’utente che si iscrive dispone di 15 GB di
spazio gratuito, aumentabile a pagamento. Il servizio ha
recentemente raggiunto il traguardo di un miliardo e mezzo di
utenti attivi in tutto il mondo.
   
(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA