Hong Kong, ‘la legge pro-Cina è morta’ – Ultima Ora


(ANSA) – HONG KONG, 9 LUG – La contestata legge sulle
estradizioni verso la Cina da Hong Kong “è morta”. Lo ha detto
in conferenza stampa la governatrice dell’ex protettorato
britannico, Carrie Lam, dopo settimane di proteste di piazza.
   
Lam ha escluso che il governo intenda riavviare il
processo nel Consiglio legislativo: “Lo ripeto,
non esiste un piano del genere – ha detto -, la legge è morta”.
   
Nonostante queste rassicurazioni, tuttavia, le proteste di
piazza continueranno fino al ritiro formale della legge: lo ha
annunciato un importante gruppo dei manifestanti, il Civil Human
Rights Forum. Uno dei principali attivisti, Joshua Wong, ha
definito su Twitter “un’altra ridicola bugia” le parole di Lam.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA