Huawei, da IEEE stop a ricercatori – Tlc


(ANSA) – ROMA, 30 MAG – Continua la saga di Huawei. Una
importante società scientifica statunitense ha vietato ai
ricercatori dell’azienda cinese di revisionare le pubblicazioni
delle proprie riviste, a causa delle sanzioni del governo degli
Stati Uniti. Come riporta il sito di Science Mag, la società
scientifica è l’IEEE (Institute of Electrical and Electronics
Engineers) che ha riferito ai suoi redattori di temere “gravi
implicazioni legali”. L’istituto conta oltre 400 membri in 160
Paesi e circa 200 pubblicazioni l’anno. I ricercatori Huawei
potranno continuare a prestare servizio nelle commissioni
editoriali dell’IEEE ma “non potranno gestire alcun documento”
fino a quando le sanzioni non saranno revocate. Il divieto,
riporta Science Mag, ha scatenato le proteste degli scienziati
cinesi sui social media. “Sono entrato nell’IEEE perché è una
piattaforma accademica internazionale riconosciuta – scrive
Zhang Haixia dell’Università di Pechino, in una lettera ai
dirigenti della società -. Ho deciso di lasciare due comitati
editoriali fino a che non sarà ripristinata la nostra comune
integrità professionale”-(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA