Huawei: Polonia, arrestato dipendente cinese per spionaggio – Tlc


L’agenzia polacca per la sicurezza nazionale ha arrestato un cittadino cinese dipendente del colosso Huawei e uno polacco: l’accusa è di spionaggio.

Secondo i media polacchi avrebbero passato informazioni all’intelligence di Pechino. “Il cittadino cinese è un uomo d’affari che lavora per un’importante azienda elettronica, mentre quello polacco è noto in ambienti associati al business cibernetico”, ha riportato l’agenzia statale Pap, citando Maciej Wasik, vice capo dei servizi speciali. 

Intanto, gli Stati Uniti bloccano le esportazioni in Cina della tecnologia sviluppata dalla divisione americana di Huawei, Futurewei Technologies. Lo riporta il Wall Street Journal citando alcune fonti, secondo le quali il Dipartimento del Commercio avrebbe segnalato l’intenzione di non voler rinnovare la licenza per l’export di Futurewei.

Il Dipartimento del Commercio in una lettera dello scorso giugno avrebbe indicato che non intendeva rinnovare la licenza per motivi di sicurezza nazionale. Futurewei ha contestato l’iniziativa, ma intanto l’export della sua tecnologia sviluppata negli Stati Uniti e’ stata bloccata.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml