Huawei: Ren, mia figlia non mi succederà – Ultima Ora


(ANSA) – PECHINO, 15 MAR – Meng Wanzhou, a capo della finanza
di Huawei, aveva confessato di non essere felice del lavoro e di
volersi dimettere prima dell’arresto dell’1 dicembre a Vancouver
su richiesta Usa, accusata di violare le sanzioni americane all’
Iran. E’ il padre Ren Zhengfei, fondatore di Huawei, a dirlo
alla Ctv News, emittente di Toronto. Ren aggiunge che la figlia
non prenderà la guida del gruppo di tlc: è stata una buona
manager, ma un leader necessita di “una visione di 10 o 20
anni”. La vicenda “ha migliorato le nostre relazioni e ora
capisce quanto possa essere difficile la vita”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA