‘In Cisgiordania c’è discriminazione’ – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 1 FEB – I rappresentanti diplomatici dei 28
Paesi dell’Ue a Gerusalemme Est e Ramallah constatano la
“sistematica discriminazione legale” subita dai palestinesi in
Cisgiordania: è quanto si legge in un rapporto confidenziale, al
quale ha avuto accesso El Pais, rivolto ai responsabili del
Servizio europeo per l’azione esterna di Bruxelles. Nel testo, i
diplomatici descrivono l’esercizio dell’occupazione israeliana
in Cisgiordania come “un regime duale”, con un diverso
trattamento per israeliani e palestinesi.
   
Il documento riservato, datato 31 luglio e ancora in attesa
di essere studiato a Bruxelles, denuncia “la realtà di
un’occupazione semi permanente”.
   
In Cisgiordania, oltre 2,5 milioni di palestinesi sono
“privati dei loro diritti civili di base” e si trovano ad
affrontare “numerose restrizioni alla loro libertà di
movimento”, si legge nel testo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml