India:bacchettata authority per il Gange – Ultima Ora


(ANSA) – NEW DELHI, 13 MAR – Il Tribunale verde indiano ha
ordinato oggi ai due stati dell’Uttarakand e dell’Uttar Pradesh
di pubblicizzare mensilmente, in vari punti strategici, il
livello di inquinamento del Gange e di informare sulla nocività
delle acque per chi volesse berle o immergervisi.
I magistrati del tribunale hanno anche criticato la NMCG,
National Mission for Cleaning Gange, l’authority nazionale
creata per sovrintendere al progetto di rivitalizzazione del
fiume, che ha tentato di scaricare sui singoli stati la
responsabilità del ritardo, o, addirittura, del mancato avvio
dei progetti di pulizia, protezione, e tutela del Gange.
I magistrati del Tribunale, in pratica, hanno dato ragione
agli ambientalisti che affermano che non è stato fatto nulla di
rilevante per il salvataggio e denunciano che il Gange è
inquinato in maniera quasi irreversibile.
“L’approccio apatico della NMCG non è accettabile”, hanno
scritto i giudici “verdi”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA