Infermiera, non ho mai ucciso nessuno – Ultima Ora


(ANSA) – MILANO, 03 LUG – “Non ho mai avuto intenzione di
uccidere nessuno, né l’ho mai fatto. Tantomeno avrei ucciso il
padre dei miei bambini che sono ancora qui a lottare”. Lo ha
detto questa mattina, rendendo dichiarazioni spontanee nel
processo abbreviato davanti alla Corte d’Assise d’Appello di
Milano, Laura Taroni, l’infermiera dell’ospedale di Saronno, in
provincia di Varese, accusata dell’omicidio di suo marito e di
sua madre.
   
La donna è stata già condannata a 30 anni di carcere dal
tribunale di Busto Arsizio. La sentenza è attesa per oggi
pomeriggio. Entrambi gli omicidi, secondo l’
accusa, sarebbero avvenuti in concorso con l’ex amante medico
Leonardo Cazzaniga, a sua volta imputato davanti al tribunale di
Busto Arsizio per 12 morti in corsia al pronto soccorso di
Saronno e anche per la morte del suocero dell’infermiera, accusa
da cui Taroni è stata assolta in primo grado.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA