Le Strade giuste di Amato e Morganti – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 17 MAG – Dalla finanza d’impatto all’impegno
per l’economia sociale, dal lavoro di qualità all’ambiente. Sono
le “strade giuste” che si stanno imponendo nel dibattito seguito
alla crisi, al centro dell’omonimo libro dell’ex presidente del
consiglio, Giuliano Amato, e dell’amministratore delegato di
Banca Prossima, Marco Morganti (per la Fondazione Feltrinelli).
   
“Strade giuste. Economia e società nel segno del bene comune”
è il titolo completo del volume, che indica una strategia per
far sì che l’innovazione sociale degli ultimi anni abbia un
valore sistemico e non sia transitoria.
Questa strategia passa dal rafforzamento non solo delle
azioni dal basso, ma anche delle infrastrutture top-down.
   
In quest’ottica, più che la strada del reddito di
cittadinanza, quella “giusta” è il lavoro di cittadinanza.
   
Più della sharing economy, che spesso nasconde forme di
sfruttamento, la strada è quella della condivisione del tempo e
della cittadinanza attiva.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA