Media,n.1 sicurezza Fb accusato molestie – Internet e Social


(ANSA) – NEW YORK, 31 MAG – Il capo della sicurezza personale
di Mark Zuckerberg è stato accusato di molestie e commenti
razzisti e omofobi, anche nei confronti di Priscilla Chan,
moglie dell’amministratore delegato di Facebook. Lo riportano i
media americani.
   
Ad accusare Liam Booth, ex Secret Service, sono alcuni ex
dipendenti della famiglia Zuckerberg. Booth e’ stato per il
momento messo in congedo, mentre la famiglia Zuckerberg
condurra’ le indagine appropriate.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA