Mogol-Sassoli,Italia recepisca copyright – Tlc


(ANSA) – BRUXELLES, 26 SET – “Sul diritto d’autore in Europa
abbiamo portato a casa una vittoria straordinaria, ma in Italia,
incomprensibilmente, finora tutto tace, mentre il pericolo che
corriamo è sempre più grave”. Lo ha dichiarato il presidente di
Siae Giulio Rapetti (in arte Mogol), al termine dell’incontro
con il Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli. Mogol, a
proposito del recepimento della direttiva Ue sul copyright da
parte dell’Italia, si è chiesto come possa essere ancora
“accettabile che questi giganti continuino a guadagnare cifre
miliardarie sulle spalle dei creativi, oltre che di chi paga le
tasse”. Il presidente della Siae ha ricordato l’urgenza di
riconoscere i pagamenti per le opere di autori, giornalisti e
creativi. “Senza diritto d’autore, che è il diritto del lavoro
quotidiano di chi crea, la cultura muore, e con lei muore anche
l’identità del nostro Paese”. Dal canto suo Sassoli ha
sottolineato che “sul tema del diritto d’autore, il Parlamento
Europeo ha fatto la propria parte: adesso tocca ai parlamenti
nazionali recepire la direttiva Copyright”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA