Morte in Spagna, nuova archiviazione – Ultima Ora


(ANSA) – GROSSETO, 15 MAG – Archiviato per la terza volta
dalla magistratura spagnola il procedimento sulla morte
di 13 studentesse dell’Erasmus, di cui sette italiane, avvenuta
il 20 marzo 2016 per l’incidente in Catalogna che coinvolse il
pullman su cui viaggiavano. Il giudice ha deciso, come riportato
oggi dalla Nazione, di non riaprire il processo scrivendo nelle
motivazioni “che non ci sono i presupposti”. Tra le vittime tre
erano studentesse toscane: Lucrezia Borghi di Greve (Firenze),
Elena Maestrini di Gavorrano (Grosseto) e Valentina Gallo di
Firenze.
   
“Abbiamo già dato impulso ai legali spagnoli di ricorrere
contro questa nuova archiviazione dell’inchiesta
sull’incidente”, ha spiegato l’avvocato Stefano Bartoli che
assiste la famiglia di Lucrezia Borghi, che si è detto scioccato
per la nuova archiviazione. “Provo rabbia e dolore”, ha detto
l’avvocato Cinzia Zanaboni, legale della famiglia di Elena
Maestrini.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA