Moschee: Australia, bandito Yiannopoulos – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 16 MAR – Lo scrittore britannico di estrema
destra Milo Yiannopoulos non potrà entrare in Australia per un
tour programmato nei prossimi mesi. Lo ha deciso il ministro per
l’Immigrazione australiano David Coleman, dopo che l’autore ha
incolpato l’islam per l’attentato di Christchurch definendolo
“una cultura religiosa barbara e aliena”. Lo riporta la Cnn.
   
“Ha avuto una reazione orribile che rischia di alimentare
odio e divisione. L’Australia è accanto alla Nuova Zelanda e
alla comunità musulmana nel condannare questo atto disumano”, ha
detto il ministro dopo aver letto le frasi dello scrittore sui
social media.
   
Sempre in Australia, il senatore indipendente Fraser Anning è
stato ricoperto di critiche – e colpito da un uovo marcio
lanciato da un diciassettenne a Melbourne – opo aver scritto su
Twitter che “c’è un indiscutibile legame tra l’immigrazione
musulmana e la violenza”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA