Papa, odio in nome fede profanazione Dio – Ultima Ora


(ANSA) – ABU DHABI, 4 FEB – “Non c’è alternativa: o
costruiremo insieme l’avvenire o non ci sarà futuro. Le
religioni, in particolare, non possono rinunciare al compito
urgente di costruire ponti fra i popoli e le culture. È giunto
il tempo in cui le religioni si spendano più attivamente, con
coraggio e audacia, senza infingimenti, per aiutare la famiglia
umana a maturare la capacità di riconciliazione, la visione di
speranza e gli itinerari concreti di pace”. Così il Papa
nell’Incontro interreligioso sulla “Fratellanza umana”, ad Abu
Dhabi.
Papa Francesco ha aggiunto: “Nel nome di Dio Creatore,
dunque, va senza esitazione condannata ogni forma di violenza,
perché è una grave profanazione del Nome di Dio utilizzarlo per
giustificare l’odio e la violenza contro il fratello. Non esiste
violenza che possa essere religiosamente giustificata”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml