Pastore al seggio, credo nel voto – Ultima Ora


(ANSA) – CARBONIA, 24 FEB – Simone Secci, 36 anni, pastore, ha
deciso di avere fiducia nella politica. E, dopo aver votato
nell’assemblea degli allevatori a Tramatza (Oristano) la
risoluzione per gli 80 centesimi al litro, questa mattina ha
inserito la scheda nell’urna per le regionali. “Non sono il solo
– ha detto Secci all’ANSA – in molti nella mia zona, tra Narcao
e Nuxis, abbiamo deciso di andare al voto. Perché? Perché credo
nell’importanza del voto e ho fiducia che la politica possa fare
qualcosa”.
   
Convinto che la vertenza si possa risolvere: “Noi abbiamo
fatto la nostra parte – ha detto – con la votazione di Tramatza,
ora ci auguriamo che anche gli industriali si siedano al tavolo
delle trattative”. Una storia particolare, quella di Simone
Secci: ha iniziato a lavorare in campagna nell’azienda di
famiglia, ma poi è andato a lavorare nel settore dell’industria,
all’Alcoa di Portovesme. A causa delle note vicende dello
stabilimento, però, è ritornato da quattro anni all’allevamento
con un’azienda tutta sua.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml