Pieghevoli e 5G,2019 anno di transizione – Hi-tech


(ANSA) – ROMA, 31 MAR – Il 2019 segnerà una transizione per
il mercato degli smartphone, che ha chiuso il 2018 in frenata e
registrerà una lieve flessione anche quest’anno. In arrivo ci
sono due novità che rinnoveranno il settore: gli smartphone che
supportano le nuove reti cellulari 5G e i dispositivi pieghevoli
che da aperti sono grandi come un tablet. Per vederne gli
effetti bisognerà però aspettare il 2020 e oltre. Quest’anno il
mercato sarà ancora incentrato sui telefoni tradizionali, seppur
tirati a lucido per conquistare i consumatori.
   
Le reti 5G iniziano a essere installate in varie parti del
mondo, Italia compresa. Ma è un lavoro lento e serviranno anni
per una copertura capillare. Anche se le principali aziende del
settore, esclusa Apple, hanno preannunciato l’arrivo di
smartphone 5G nel 2019, a poterli sfruttare saranno inizialmente
in pochi. I big hanno in programma anche il lancio di uno
smartphone pieghevole, in primis Samsung con il Galaxy Fold e
Huawei con il Mate X, due device molto costosi.
   
Chi vuol comprare uno smartphone ora trova nei negozi solo
telefoni vecchio stampo, seppure con schermi più grandi e
fotocamere sempre più numerose e performanti. Ne è un esempio il
P30 pro di Huawei svelato nei giorni scorsi, che ha una
quadrupla fotocamera posteriore completamente rinnovata e in
grado di scattare foto anche al buio. O il Galaxy S10 lanciato
da Samsung a febbraio, anch’esso con fotocamere potenziate.
   
Secondo gli analisti di Idc, nel 2019 le consegne globali di
smartphone caleranno dello 0,8% a 1,39 miliardi, ma poi
torneranno a crescere grazie ad “alcuni avanzamenti tecnologici,
in primo luogo il 5G”. Nel 2023 si venderanno 1,54 miliardi di
smartphone, e 1 su 4 sarà 5G.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA