Piero Angela, così la Luna mi stregò – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 19 LUG – “Mettere il naso sulla Luna? Certo
che mi sarebbe piaciuto! Negli anni in cui seguivo le missioni
spaziali, mi rivolsi al progettista dello Shuttle per sapere se
anche i giornalisti avrebbero potuto puntare ad andare lassù. Mi
rispose di sì, e allora chiesi di essere messo in lista”. A 90
anni Piero Angela, la divulgazione fatta persona, non ha perso
la curiosità e il gusto di incuriosire generazioni di
spettatori. Perciò ha accettato l’invito del figlio Alberto a
tornare insieme in tv, per la prima volta dopo Viaggio nel cosmo
del 1998, per la serata evento Quella notte sulla Luna, in onda
il 20 luglio in prime time su Rai1 a 50 anni dall’allunaggio.
Da Cape Canaveral, nel punto dove partì il razzo, inizierà la
ricostruzione dello speciale, tra uno studio virtuale, le
immagini ridigitalizzate della Nasa, docufiction e interviste
agli astronauti Buzz Aldrin e Michael Collins e a Gene Kranz,
che diresse le operazioni di volo. Infine, il collegamento con
la missione Beyond con Luca Parmitano.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA