Raggi,famiglia nomade ha diritto a casa – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 8 MAG – “Questa famiglia risulta legittima
assegnataria di un alloggio. Ha diritto di entrare e la legge si
rispetta. Siamo andati a conoscerli e sono terrorizzati. Abbiamo
avuto modo di far conoscere questa famiglia ad alcuni condomini.
   
Chi insulta i bambini e minaccia di stuprare le donne forse
dovrebbe farsi un esame di coscienza. Non è questa una società
in cui si può continuare a vivere”. Così la sindaca di Roma
Virginia Raggi uscendo dalla casa popolare assegnata alla
famiglia nomade a Casal Bruciato. La sindaca è stata scortata
fino all’auto bersagliata dalle proteste dei manifestanti:
“Vergogna”, “lercia” e altri pesanti insulti sessisti sono stati
rivolti alla prima cittadina protetta dalle forze dell’ordine.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA