Salone Libro,smantellato stand Altaforte – Ultima Ora


(ANSA) – TORINO, 9 MAG – È stato completamente smantellato al
Salone del Libro lo stand di Altaforte, la casa editrice vicina
a Casa Pound al centro di polemiche per le prese di posizione
filo-fasciste del fondatore, Francesco Polacchi.
   
In merito alla sua esclusione dalla buchmesse, la sindaca di
Torino, Chiara Appendino, ha detto che si è trattato di “una
scelta a protezione e tutela del Salone, della nostra città e
del nostro Paese” e che “non è stata una rivalsa nei confronti
di Salvini”.
   
Ai microfoni di Radio Uno, il vicepremier Luigi Di Maio ha
spiegato che “la casa editrice è andato lì a dire che
l’antifascismo è il male assoluto. Restiamo nelle cose concrete,
per carità, ma una cosa concreta è che la nostra Costituzione
nasce su valori contro il fascismo, antifascisti, quindi quella
è una provocazione per vendere più libri, ma non possiamo far
passare queste provocazioni così”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA