Spagna, non lasceremo arrestare Lopez – Ultima Ora


(ANSA) – ROMA, 2 MAG – Il governo spagnolo ha definito la
richiesta di arresto per l’oppositore Leopoldo Lopez “una mossa
giudiziaria prevedibile” affermando che la Spagna “non ha
intenzione” di consegnarlo alle autorità venezuelane. Lo
riferiscono vari media spagnoli tra cui La Vanguardia. Lopez,
sua moglie e la loro bimba di appena 15 mesi si trovano – si
precisa – nella residenza dell’ambasciatore spagnolo a Caracas
dove si sono recati “di propria volontà”. La Spagna –
riferiscono i media citando una nota del governo di Madrid –
confida che le autorità venezuelane “rispettino l’inviolabilità
della residenza dell’ambasciatore spagnolo”. A quanto si
apprende, Lopez non ha chiesto asilo in Spagna ma non può essere
arrestato nella residenza dell’ambasciatore che, pur non essendo
considerata territorio iberico a differenza dell’ambasciata, è
comunque protetta dalla Convenzione di Vienna.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA