Spunta pizzino, 10mila euro a Tatarella – Ultima Ora


(ANSA) – MILANO, 29 MAG – Nell’inchiesta della Dda di Milano
con al centro un sistema di corruzione, appalti pilotati e
finanziamenti illeciti ai partiti spunta un pizzino in cui si
parla dei 10 mila euro versati dalla Ecol Service di Daniele
D’Alfonso a Pietro Tatarella per la sua candidatura alle Europee
per Forza Italia. L’appunto manoscritto, che compare fotografato
negli atti dell’indagine, è stato sequestrato nel portafogli di
Gioacchino Caianiello, l’influente politico azzurro in Lombardia
ritenuto dalla Procura il ‘burattinaio’ del sistema.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA