Stretta della Cina sull’app Tik Tok – Software e App


(ANSA) – ROMA, 15 GEN – Stretta della Cina su Tik Tok, l’app
usata soprattutto dagli ‘under 15’ per condividere brevi video.
   
Sarà ritenuta responsabile per tutti i contenuti inappropriati
pubblicati dagli utenti. Secondo quanto riporta il Financial
Times, le linee guida di un’associazione di settore, sotto la
direzione del governo, vietano 100 tipi di contenuti giudicati
inappropriati, da quelli che “promuovono il culto del denaro e
l’edonismo” a quelli in favore dell’indipendenza di Taiwan
oppure quelli che distorcono discorsi politici.
   
L’app di proprietà di Bytedance ha più di 500 milioni di
utenti in tutto il mondo ed è un successo negli Stati Uniti. In
Cina ha circa 150 milioni di utenti attivi ogni giorno.
Dopo una serie di rilievi la scorsa estate, il fondatore e
amministratore delegato di Bytedance, Zhang Yiming, ha promesso
di aumentare il numero dei controllori dei contenuti da 6mila a
10mila. Ha anche rilasciato una lettera di scuse in cui ha
promesso di aderire ai valori socialisti. Lo scorso autunno,
ricorda il Financial Times, la società ha superato Uber in
valutazione.
   
Non è la prima volta che la Cina, paese non proprio amico di
Internet, accende un faro su applicazioni e piattaforme,
soprattutto quelle popolari tra i giovani. C’è un comitato etico
che esamina i videogiochi e si assicura che non siano dannosi,
incitino alla violenza o provochino dipendenza. E la società
cinese Tencent, che ha lanciato app e videogiochi popolari come
Wechat e Clash of Clans, ha deciso di applicare restrizioni
temporali agli adolescenti per i giochi da smartphone, dopo i
rilevi dei media governativi sulla dipendenza e i contenuti
violenti dei giochi.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:








https://www.ansa.it/sito/notizie/tecnologia/tecnologia_rss.xml