Striscione anti Salvini: diritto critica – Ultima Ora


(ANSA) – CAGLIARI, 5 LUG – Lo striscione “Salvini, Meloni &
company siete c… sterile” non doveva essere sequestrato per
“radicale mancanza di motivazioni”, in pratica chi lo ha vergato
ed esposto ha esercitato il “diritto di manifestare il proprio
pensiero sotto forma di critica politica”. Lo scrivono i giudici
del tribunale del Riesame di Cagliari, presieduto da Giovanni
Massidda, nelle motivazioni del provvedimento con cui il 13
giugno scorso è stato annullato il sequestro del lenzuolo
‘incriminato’ appeso al balcone della casa di Paola Atzeni e
Bruno Pisci, a Isili, e fatto ritirare dai carabinieri il 21
maggio. “Il vilipendio alla Repubblica, alle Assemblee
legislative o una di queste, ovvero il Governo o la Corte
costituzionale o l’ordine giudiziario, non può certamente
configurarsi nei confronti dei singoli componenti di ciascuno di
essi”, si legge nelle motivazioni del Riesame”. Quelle frasi, si
spiega, vanno considerate un “esercizio del diritto di
manifestare il proprio pensiero sotto forma di critica
politica”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA