Ucciso in carcere Sassari, tre ergastoli – Ultima Ora


(ANSA) – SASSARI, 6 MAG – La Corte d’appello di Sassari,
accogliendo le richieste del procuratore generale Gian Carlo
Moi, ha condannato all’ergastolo Pino Vandi, Nicolino Pinna e
l’agente penitenziario Mario Sanna, ritenendoli responsabili
dell’omicidio di Marco Erittu, il detenuto trovato senza vita
nel 2007 in una cella del carcere di San Sebastiano a Sassari,
morte archiviata inizialmente come suicidio. I tre erano stati
assolti in primo grado. Il processo si era aperto dopo le
rivelazioni di un altro detenuto, Giuseppe Bigella, che nel 2011
confessò di avere ucciso Erittu, con l’aiuto del detenuto
Nicolino Pinna, su commissione di Pino Vandi, anche lui
rinchiuso a San Sebastiano e la collaborazione dell’agente
penitenziario Mario Sanna. A giudizio sono andati anche altri
due agenti penitenziari, Giuseppe Sotgiu e Gianfranco Faedda,
accusati di favoreggiamento, anche loro assolti in primo grado e
per i quali il pg ha chiesto il proscioglimento per prescrizione
del reato, puntualmente arrivato per entrambi.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA