Ultimatum Rohani, 60 giorni per colloqui – Ultima Ora


(ANSA) – ISTANBUL, 8 MAG – L’Iran non intende ritirarsi
dall’intesa sul nucleare, ma riprenderà l’arricchimento del suo
uranio se entro 60 giorni i partner non accetteranno di
soddisfare le sue richieste in ambito petrolifero e bancario. Lo
ha annunciato il presidente Hassan Rohani al suo gabinetto,
citato dall’Irna. L’ultimatum è stato annunciato da
Rohani in una lettera ai restanti partner del Piano comprensivo
di azione (Jcpoa), firmato nel 2015 con il gruppo ‘5+1’ (Usa,
Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna e Germania), nel primo
anniversario del ritiro americano dall’intesa. I termini vengono
espressi in un comunicato diffuso dal Consiglio supremo di
sicurezza nazionale di Teheran. “Per proteggere la sicurezza e
gli interessi nazionali del popolo iraniano, e
nell’implementazione dei suoi diritti previsti dai paragrafi 26
e 36 del Jcpoa, la Repubblica islamica interrompe da oggi alcune
delle sue misure sotto il Jcpoa”, spiega la nota.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA