Vacanze,a maggio 8mila attacchi phishing – Internet e Social


(ANSA) – ROMA, 31 MAG – Tempo di vacanze ma occhio agli
hacker che si possono insinuare nelle offerte dei viaggio. Nel
mese di maggio, i ricercatori di Kaspersky Lab, hanno scoperto
più di 8.000 attacchi di phishing mascherati da offerte
provenienti da piattaforme di prenotazioni, così come email
provenienti in apparenza da noti marchi di viaggio. In realtà
iscrivevano illecitamente le vittime a servizi telefonici a
pagamento.
In un solo giorno, esattamente il 21 maggio, i ricercatori
hanno rilevato sette differenti email di massa mascherate da
offerte per l’acquisto di biglietti aerei e sistemazioni
provenienti da piattaforme di prenotazione. Tre di queste
proposte offrivano voli gratis in cambio della compilazione di
un breve sondaggio online e della condivisione del link. Dopo
aver risposto alle prime tre domande, agli utenti veniva chiesto
il numero di telefono e una volta inserito i cyber-truffatori lo
utilizzavano per iscriverli a servizi a pagamento per ‘mobile’.
   
Inoltre, tra la fine di aprile e la fine di maggio i
ricercatori hanno rilevato attacchi di phishing, che si celavano
dietro noti siti web per l’affitto online di alloggi, come
Airbnb (7,917 attacchi). “La fine della primavera e l’inizio
dell’estate sono i periodi preferiti dai truffatori per
sfruttare le persone che stanno cercando un affare o una vacanza
last minute. E sono sempre di più le persone che prenotano su
dispositivi mobili e questo rende più difficile riconoscere un
link fasullo. Questi due trend rendono i viaggiatori più
vulnerabili agli attacchi”, spiega Andrey Kostin, Security
Researcher presso Kaspersky Lab.
   

(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA