Vescovo Norcia contro burocrazia sisma – Ultima Ora


(ANSA) – SPOLETO (PERUGIA), 9 LUG – “I passaggi burocratici
sono un attentato alla ricostruzione”: è quanto ha detto il
vescovo di Spoleto-Norcia, mons. Renato Boccardo, facendo il
punto a quasi tre anni dalle prime scosse di terremoto.
   
Il presule per focalizzare ulteriormente lo stato attuale in
cui si trovano i luoghi colpiti dal sisma ha citato il libro di
Paolo Rumiz, “Il filo infinito”. “Dice bene – ha affermato –
quando scrive ‘Si percepiva un pericolo ogni presente, ma anche
l’esempio tutto italiano di una macchina burocratica capace di
uccidere più del terremoto, ostacolando i ritorni con regole e
divieti’. Nessuno si sogna di agire fuori dal rispetto delle
leggi anzi, dobbiamo essere rigorosi e trasparenti, ma in
emergenza se serve occorre superare le regole e lavorare per la
vita della gente. Le leggi devono essere al servizio delle
persone”.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA