WhatsApp ‘banna’ chi usa cloni dell’app – Software e App


(ANSA) – ROMA, 13 MAR – Tolleranza zero di WhatsApp nei
confronti di cloni e delle varianti non ufficiali come Whatsapp
Plus. Chi fa uso di versioni di terze parti – spiega la
compagnia nell’aggiornamento delle Faq, le risposte alle domande
più richieste dagli utenti – d’ora in avanti si vedrà sospendere
il servizio e dovrà contattare l’assistenza. I cloni di WhatsApp
promettono di offrire delle funzionalità premium, come la
possibilità di cambiare temi o usare caratteri diversi, ma
possono avere delle falle di sicurezza, sulla correzione delle
quali gli sviluppatori della chat non hanno alcun potere.
Whatsapp, di proprietà di Facebook, ha la facoltà di bannare
gli account per uso improprio o perché vengono meno alle regole
imposte dalla nuova policy. Oltre all’uso di versioni non
ufficiali dell’app, si può essere penalizzati se si mandano
messaggi osceni, diffamatori o minacciosi, oppure che promuovono
crimini violenti. Ma anche se si crea il falso account di una
persona oppure se si inviano virus malevoli.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA